La Storia

Gibertini Gisberto

Gibertini Gisberto

Gibertini Gisberto, laureato in chimica generale a Modena, dopo alcuni decenni passati nei laboratori chimici della dogana, scopre di avere “il pallino” della meccanica di precisione, ed in particolare delle bilance analitiche.
Memore delle “fatiche” e dei lunghi tempi per determinare la densità con le bilance di Wesphal, progetta l’applicazione di un pescante tarato in massa e volume dando così vita alla prima bilancia idrostatica che è diventata il simbolo dell’attuale “Gibertini Elettronica”, rendendola famosa nel mondo.

Siamo nel 1950 e nasce l’azienda artigiana del papà con i quattro figli tutti impegnati a costruire non solo bilance ma anche fisicamente l’abitazione ed il laboratorio distrutti dalla guerra e dopo 10 anni cominciò a svilupparsi una configurazione industriale con l’assunzione di collaboratori, con l’ampliamento della gamma degli strumenti, con l’organizzazione di una rete di vendita a livello prima regionale, poi nazionale, infine mondiale.

Col passare degli anni viene potenziata la produzione dellastrumentazione da laboratorio (specie nel settore chimico, farmaceutico ed alimentare) che va dalle bilance ai ph-metri ai bagni termostatici; già da diversi anni l’azienda vanta una leadership a livello mondiale nel campo degli strumenti per l’enologia e per il dosaggio delle vernici.

Produce inoltre con la propria tecnologia equipaggiamenti meccanici ed elettronici per altre aziende, che li assemblano e li vendono con il loro marchio.